MENU
INDIETRO
 

Lavare e conservare l’abito in seta…

Care amiche molte di voi ci chiedono consiglio su come conservare il proprio abito da sposa…e per questo abbiamo deciso di condividere qualche suggerimento in merito: 1) Prima di procedere al lavaggio dell’abito è sempre meglio chiedere consiglio a chi ve lo ha confezionato. 2) lavare o non lavere l’abito in seta: questo è il dilemma!! Se il vostro abito è interamente in seta vi diranno, come per la lana, di portarlo in una lavanderia per il consueto lavaggio a secco…e questo è anche ciò che noi consigliamo. Tuttavia qualcuno suggerisce di lavare la seta in acqua fredda con un paio di cucchiaini di sale fino, per mantenere il colore, e mezzo bicchiere di aceto bianco (1 l di acqua) per ravvivare il bianco naturale della fibra. RICORDATE: lavate il capo da solo!! Per le organze di seta e i tessuti più delicati: niente acqua…piuttosto vapore secco!! 3) l’asciugatura: questa sconosciuta. Semplice: fatela avvenire in un luogo asciutto, ben ventilato, lontano da sole e fonti di calore che potrebbero rovinare e ingiallire le fibre. Se l’abito è grande e non riuscite a stenderlo…ponetelo sullo stendino in orizzontale, stando attente ad evitare possibili ristagni d’acqua in prossimità delle cuciture, dei decori e in qualunque punto dell’abito ove ciò possa avvenire 4) si potrà mai stirare una seta? Certo che si…l’importante è non farlo ad alte temperature e senza vapore, possibilmente. E come conservarlo?? nel prossimo post! Un abbraccio a tutte e ricordatevi: il fai da te…non da garanzie; meglio tornare con l’abito da chi ve lo ha confezionato…che forse saprà anche riporvelo in modo corretto! Just Married